Ho scritto un libro: come , quando e perchè

Si, dopo dieci anni di letture e blogging ho scritto un libro e sono la donna più felice del mondo!

Voi direte “Non ne avevamo già troppi?! Non eravamo saturi? Non ti bastavano tutti quelli che avevi letto?” Oh bhè, no e sapete perchè? Perchè ogni libro ha una sua storia, una sua strada, una sua vita e una sua ispirazione.

Giustamente come voi convengo che ormai siamo saturi di alcuni generi, tra cui quelli erotici (dark, manette, frustini e chi più ne ha ne metta) e love love (ti amo ma quanto ti amo?Non mi ami?Per quale motivo?) ma non siamo saturi di storie particolari, diverse e fuori dal comune.

43294862_1083901498449964_4233207929731284992_n

Partiamo dal principio. Le mie passioni con il tempo sono cambiate, non leggevo spesso quando ero bambina anzi in prima elementare odiavo leggere e ricordo quante volte mia madre, con la clessidra, insisteva per farmi leggere piccoli trafiletti colorati, che io ODIAVO!  Con l’andare del tempo non è andata meglio, leggevo il minimo indispensabile anzi solo i testi scolastici, qualche Harmony di mia madre (che ai tempi leggeva) e Topolino (si, lo adoravo). Quando sono andata all’università i primi tempi, non è andata meglio con la lettura, ho superato brillantemente i primi due anni conseguendo borse di studio e impegnandomi su testi di Diritto e Leggi, il terzo anno c’è stata la svolta. Un giorno vinsi un giveaway tramite un blog letterario e da allora la mia passione per la lettura è sbocciata. Da quel fatidico giorno sono passati tanti anni e ho letto centinaia di libri, i libri mi ammaliano e se vedo qualche libro con la copertina stupenda e una trama mozzafiato devo comprarlo!  Tutto questo per dirvi che le mie passioni non sono nate da quando ero piccola ma piano piano hanno preso piede nella mia vita così la scrittura.

Iniziai a scrivere qualcosa quando ero all’università e utilizzavo quasi sempre i nomi di mio fratello o di chi conoscevo modificati ma abbandonavo la cosa dopo poco perchè non ero ispirata. Il primo vero scritto che ho fatto è stato qualche anno fa, in vista di questo libro. Ero in un periodo nero e cercavo qualcosa per distrarmi. Qualcosa che mi facesse sfogare e tirar fuori tutta la rabbia, così inventai dei personaggi per simulare la realtà, ed evadere, così nacquero simpatici personaggi come Miss Fenix Book e la rompi palle Zia Margaret, scrissi di getto quindi venne un piccolo racconto annesso di ricettario. Le ricette avrebbero salvato Miss Book dalla sua solitudine/depressione e così fecero, lo pubblicai e ne uscì fuori un piccolo racconto a capitoli e con poche pagine solo in e-book. Ebbe la sua gioia e il suo ardore ma rimase lì a poltrire (nemmeno i miei sapevano della sua esistenza, LOL).

Pochi mesi fa però è scattato qualcosa in me e un pò perchè l’ambito lavorativo non proseguiva per il verso giusto, un pò perchè avevo bisogno di un cambiamento dal blog e un rinnovamento di stile su me stessa è nata un’altro tipo di scrittura, più profonda, più elegante e sofisticata, proprio come la mia cara Jane Austen e i suoi scritti.

Il racconto si è trasformato in romanzo, molto più lungo pregno di particolari e segreti. Miss Book ha modificato il suo nome in Miss Garnette Catharine Book e non salva più se stessa ma gli altri, con i suoi ingredienti e il suo modo di fare è diventata un baluardo per la contea fittizia di Beltory. Ho iniziato a scrivere il secondo libro per Natale e ho modificato anche questo, seguendo una linea diversa e molto più complicata. Infatti la novella che uscirà il 31 Ottobre avrà un’altro stile e non sarà sotto forma di diario, come il romanzo che uscirà a Natale. Naturalmente il filo conduttore sarà sempre lei ma varierà e con le sue erbe migliorerà le vite, perchè c’è sempre bisogno di un barlume di felicità in ogni cuore.

Ho voluto creare qualcosa di diverso non solo ispirandomi agli scritti della grande Jane ma anche qualcosa di mio che si differenziasse dalla massa (non poteva essere altrimenti non trovate?) affascinando il lettore attraverso le spezie e erbe che Miss Book utilizza. Inoltre visto che quando ero piccola mia madre vedeva sempre “La Signora in giallo” (ora io sono una fan accanita) c’è anche uno strano e misterioso omicidio da risolvere.

Insomma io direi che per ora è tutto e spero di avervi incuriosito almeno un pò, non sarò una scrittrice famosa e nemmeno una grande attrice ma vi assicuro che ci ho messo il cuore e l’anima, ho amato ogni singolo personaggio e la cittadina inglese con i suoi cottage, come me spero possiate apprezzare anche voi la contea di Beltory e i suoi abitanti!

Alla prossima e se siete interessati cliccate sulla copertina e arriverete al libro…

COVER-EBOOK-AMAZON

Pubblicato da Jane Rose Caruso

Mi piace fare tante cose, chi mi conosce lo sa. Mi fa sentire viva, allegra e felice. Amo alla follia essere impegnata a 360* come la terra, come la vita, che deve essere vissuta oltre ogni cosa. Mi piace correre, ridere e parlare. Immergermi in milioni di fogli, annusare i progetti che arrivano e far volare le idee. Far ridere chi sta con me e alleggerire i pensieri. #Wonderful E se qualcuno mi chiede se voglio fare qualcosa è un pò come se mi chiedesse ‘Vuoi vivere?’💓

4 pensieri riguardo “Ho scritto un libro: come , quando e perchè

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: