Katherine Mansfield una donna silenziosa.

Kathleen Mansfield Beauchamp con lo pseudonimo Katherine Mansfield, nasce il 14 Ottobre 1888 a Wellington in Nuova Zelanda da una famiglia dell’alta borghesia. Spensierata a tratti travagliata stralci della sua infanzia verranno riprodotti come un sogno, nei personaggi dei suoi racconti e appariranno vividi e sereni.

La giovane Katherine parte una prima volta per Londra, per finire i suoi studi al Queen’s College. Conclude gli stessi e ritorna nel suo paese natio ma scopre che vivere lì non le porta soddisfazioni e riparte di nuovo per Londra, lasciando i suoi più cari affetti. Tornata a Londra inizia a scrivere e tra una festa bohémien e un’altra si imbatte in vari amori, uno fra tutti il Tenore George Bowden che sposerà ma il loro matrimonio durerà solo pochi attimi. La madre la trascinerà in Baviera per troncare tutti i suoi amori altalenanti.

Intanto il suo primo libro viene pubblicato e in quel periodo conosce anche il critico e scrittore John Middleton Murry, suo futuro marito. Tra alti e bassi, anche per la straziante morte del caro fratello in guerra che la toccherà non poco, conosce Virginia Woolf che pubblicherà alcuni dei suoi racconti con la sua Casa Editrice. Pur riconoscendo il suo talento si può leggere in alcuni scritti una sorta di gelosia verso ella. Conobbe durante la sua vita tantissimi scrittori inglesi.

La malattia però la debiliterà e negli ultimi anni si rifugerà presso “L’Istituto per lo sviluppo armonioso dell’uomo“, fondato dal russo George Gurdeijeff. Non servirà a molto perchè dopo pochi mesi morirà.

Una donna silenziosa, delicata e ispiratrice che sapeva mettere nei suoi racconti l’arte dell’eleganza. Nelle sue semplici parole si ritrovano quei tasselli essenziali e speciali che quasi nessuno riesce o è riuscito a far trasparire in interi romanzi.

Le sue opere sono raffinate. Io stessa mi sono ritrovata in lei, una donna che aveva una voglia di vivere oltre ogni aspettativa e alla fine non vi è riuscita. Una donna silenziosa, che ha saputo delineare i suoi ricordi nei suoi scritti, accendendo quel barlume di bellezza e esaltandolo.

Meravigliosa, taciturna e scintillante.

LF_MansfieldK_003_582px

Pubblicato da Jane Rose Caruso

Mi piace fare tante cose, chi mi conosce lo sa. Mi fa sentire viva, allegra e felice. Amo alla follia essere impegnata a 360* come la terra, come la vita, che deve essere vissuta oltre ogni cosa. Mi piace correre, ridere e parlare. Immergermi in milioni di fogli, annusare i progetti che arrivano e far volare le idee. Far ridere chi sta con me e alleggerire i pensieri. #Wonderful E se qualcuno mi chiede se voglio fare qualcosa è un pò come se mi chiedesse ‘Vuoi vivere?’💓

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: